Centro educazione alla mondialità

seminari

centro educazione alla mondialità

i nostri seminari

SUCCEDE QUALCOSA IN CITTÀ: CAMMINI DI CITTADINANZA

Giornata di riflessione sull’educazione interculturale nelle città

IL COSARIO DELL'INTERCULTURA

Parole comuni per dirsi diversi

percorsi-formativi2

IL VIAGGIO DELLA CONOSCENZA

Il linguaggio della musica tra poesia, matematica e arte

IL POTERE RELAZIONALE DELLE COSE

Incontri con il cosario dell'intercultura

abbiamo realizzato

sabato 11 novembre 2017 – liceo scientifico statale Lorenzo Mascheroni bergamo

SUCCEDE QUALCOSA IN CITTÀ: CAMMINI DI CITTADINANZA

Giornata di riflessione sull’educazione interculturale nelle città

Si è svolto sabato 11 novembre 2017 a Bergamo nella sede del liceo scientifico statale “Lorenzo Mascheroni” il seminario “Succede qualcosa in città: cammini di cittadinanza”.

Si è trattato un’esperienza molto positiva. In realtà bisognerebbe dire che è stato un successo, ma non è nel nostro stile puntare agli eventi ma piuttosto ai percorsi, alle riflessioni ed alle relazioni ed è su questi aspetti che ci siamo trovati bene tra noi, con i relatori, e soprattutto con i partecipanti.

Al mattino hanno partecipato circa 100 persone, tra esse una classe delle superiori proveniente da Verona, una di Bergamo ed un’altra dello stesso liceo che ci ospitava. Una trentina di partecipanti erano volti noti di CEM per aver partecipato ad altri convegni ed incontri ed altrettante erano le persone che incontravamo, con grande piacere, per la prima volta. Hanno partecipato alla mattinata anche due rappresentanti dell’amministrazione comunale di Bergamo.

I lavori si sono aperti con il saluto del Dirigente scolastico dell’istituto, prof. Ugo Punzi, ed una presentazione del percorso di “Molte fedi sotto lo stesso cielo” fatta da Daniele Rocchetti, presidente provinciale delle ACLI di Bergamo e coordinatore dell’iniziativa.

Quindi Roberto Morselli, il giornalista Gigi Riva, il prof. Marco Aime ed il sociologo Adel Jabbar hanno sviluppato dai rispettivi punti di vista il tema proposto. La sostanza ricca e profonda del primo giro di interventi ha poi lasciato il posto ad uno scambio di vedute su sollecitazione del pubblico. Non possiamo raccontarvi in queste poche righe ma, non appena possibile, accedendo al sito, potrete trovare un estratto degli interventi ed i riferimenti per eventuali materiali sul tema trattato. Nel corso della mattina ha portato il suo saluto anche il prof. Giangabriele Vertova, presidente della “Fondazione Serughetti La Porta”. Infine il Presidente di CEM ha concluso la prima parte della giornata.

Nel pomeriggio si sono svolti gli otto laboratori che avevamo previsto, con piena soddisfazione  dei partecipanti ed uno straordinario contributo da parte dei giovani studenti di Verona e di Bergamo.

Complessivamente, nel corso della giornata hanno partecipato all’iniziativa circa 120 persone, lo diciamo in modo che possiate immaginare il via vai nei luoghi degli incontri.

Con questa esperienza la nostra associazione si è anche arricchita della presenza di oltre 30 nuovi soci, che desideriamo salutare di cuore assumendoci l’impegno a proseguire, anche con il loro contributo, a sviluppare e a promuovere le idee di educazione e di interculturalità che da sempre ci caratterizzano e delle quali la giornata dell’11 novembre è stata espressione. Cogliamo l’occasione per ringraziare i co-protagonisti che ci hanno consentito la realizzazione della giornata: le ACLI provinciali di Bergamo, la “Fondazione Serughetti La Porta”, il “Liceo scientifico statale Lorenzo Mascheroni”, l’associazione “Il Cerchio di gesso” e la “Fondazione della comunità bergamasca”, ma, soprattutto, ringraziamo ogni partecipante… con un caldo abbraccio!

LAB. 1 La valigia senza rotelle
Lucrezia Pedrali e Elisabetta Sibilio

LAB. 2 Inter(net)cultura
Maria Maura e Margherita Squaiella

LAB. 3 Punti d’appoggio
Oliviero Biella e Candelaria Romero

LAB. 4 Il corpo della città tra cinema e teatro
Nadia Savoldelli e Elena Zilio

LAB. 5 La città sospesa
Roberto Morselli e Roberto Papetti

LAB. 6 “Les oiseaux ont chacun leur facon de chanter” / Tutti gli uccelli hanno il loro modo di cantare
Oriella Stamerra e Alessandra Ferrario

LAB. 7 Ecumenopolis
Marco Dal Corso

LAB. 8 Laboratorio per bambini
Martina Vultaggio
(per bambini dai 6 agli 11 anni)

Nel nostro mondo globalizzato le parole e i gesti che offendono e discriminano sono sempre più diffusi, segno che i pensieri retrostanti e le azioni conseguenti sono segnate da paura e odio. Per andare verso una società capace di valorizzare le differenze servono pensieri e linguaggi dialoganti e generativi. Dare luce alle parole, ai luoghi, agli oggetti, ai simboli e ai gesti capaci di futuro è uno dei compiti attuali più urgenti e importanti dell’educazione interculturale. Il seminario è il contributo di CEM Mondialità a tale sfidais.

ore 9.00-13.00 – Interventi di:

Annamaria Rivera – antropologa, saggista, attivista

Aluisi Tosolini – pedagogista e dirigente scolastico,
esperto di educazione interculturale

Brunetto Salvarani – teologo, scrittore, giornalista

Introduce, modera e conclude 

Roberto Morselli – filosofo e formatore CEM

ore 14.30-18.30 – Laboratori esperienziali per creare un “cosario” dell’intercultura

 

sabato 24 novembre 2018 – Auditorium Liceo Mascheroni bergamo

IL COSARIO DELL'INTERCULTURA

Parole comuni per dirsi diversi

sabato 7 settembre 2019 – I. C. Palazzolo sull’Oglio

IL VIAGGIO DELLA CONOSCENZA

Il linguaggio della musica tra poesia, matematica e arte

Una giornata di studio rivolta a chi lavora nelle scuole, nelle biblioteche e in diverse agenzie educative per indagare l’Arte, la Poesia, i Racconti, i Numeri, la Musica che sono grandi giacimenti di meraviglie a cui basta avvicinarsi preparati per stupirsi e predisposti per sorprendersi.

Sala Conferenze Biblioteca Civica “G. U. Lanfranchi”

Saluti dell’Amministrazione Comunale di Palazzolo sull’Oglio e della Dirigente Scolastica del 1° Istituto Comprensivo di Palazzolo sull’Oglio

RELAZIONI

Oliviero Biella “Tu che sei grande, mi canti una canzone?” Intercultura musicale e prassi nella scuola dell’obbligo nella società: osservazioni e proposte di lavoro

Silvio Boselli “Tre Civette sul Comò…” Giocare con i linguaggi dell’Arte per raccontare e a raccontarsi

ore 11,30 Coffee break

Giuseppe Pea – “Imparare la matematica giocando”

“Sonorità, atmosfere e relazioni musicali nei dipinti di alcuni grandi maestri: dal Rinascimento fino ai movimenti legati alla pittura astratta”

ore 13,30 Pausa pranzo

LABORATORI

Biblioteca “Il Giralibro” c/o Scuola “Laura Bianchini” – fraz. San Pancrazio

ore 14,30 Laboratori

“Ti scrivo una canzone: narrazione in musica” – conduttori Oliviero Biella e Simona Polzot

“Io Tu Noi – Sono Sento Siamo” Percorsi tra musica e colore, tra individualità e collettività, tra libertà e regole – conduttori Silvio Boselli e Stefano Goetz

“Il davanti/dietro e lo spazio” e “I ritmi e l’aritmetica” – conduttore Giuseppe Pea

Le “sonorità della parola” in relazione ad alcuni dipinti – conduttrice Lucietta Godi

RELATORI

Oliviero Biella Formatore dell’Associazione CEM, da 30 anni lavora nel campo della didattica della musica e della pedagogia musicale sperimentando vari linguaggi oltre a quello musicale, come il teatro, le arti visive e coreutiche, studiando la continua e plastica interazione uomo-musica.

Silvio Boselli Formatore dell’Associazione CEM, è illustratore, disegnatore di fumetti e docente di illustrazione presso la Scuola d’Arti applicate del Castello Sforzesco di Milano. Ha curato le copertine della rivista “CEM Mondialità” per più di 20 anni, partecipando come formatore a numerosi convegni.

Giuseppe Pea Insegnante di matematica, fisica, logica formale e informatica in vari Istituti Superiori, esercitatore e collaboratore presso l’Università degli Studi di Brescia, aggiornatore di didattica della matematica e dell’informatica con incarichi ministeriali, ha collaborato a riviste di didattica e ha pubblicato presso varie case editrici testi di topologia, matematica e geometria.

Claudio Cavalli Autore-attore di 12 spettacoli teatrali, alcuni dei quali per la Scala di Milano; autore nelle prime 500 puntate del programma tv Rai “L’Albero Azzurro”; scrittore di storie e racconti; direttore artistico di importanti manifestazioni culturali in Italia e all’estero.

Lucietta Godi Esperta di poesia, trattamento e giochi con le immagini, dirige produzioni per il teatro e la televisione.

Simona Polzot Counsellor professionista, è esperta di scrittura autoanalitica ed autobiografica, insegna matematica e fisica nella provincia di Verona. Si occupa di formazione degli adulti e degli adolescenti.

Stefano Goetz Musicista, diplomato in flauto traverso classico e jazz alla Scuola Civica di Milano e al Conservatorio Giuseppe Verdi. Lavora in numerose scuole, proponendo formazione al corpo docente e laboratori musicali per i minori.

 

Nell’epoca della loro standardizzazione, gli oggetti mostrano lo stesso volto, perdono di unicità, rischiano l’insignificanza. Quando qualcuno se ne prende cura e li carica di affetti, gli oggetti cominciano a diventare cose.
A queste, così intese, vogliamo dedicare la nostra attenzione, nella convinzione che abbiano una forte valenza pedagogica e interculturale: la prima è nella cura; la seconda è nel considerare la cosa una via privilegiata per incontrare l’altro.
CEM Mondialità aggiunge nuove voci al “Cosario dell’Intercultura” e propone un ciclo di tre incontri formativi per sperimentare il potere relazionale delle cose.

7 dicembre 2019 Biblioteca Betty Ambiveri Bergamo

LA NARRAZIONE – conduzione di Candelaria Romero 
Rivolto a tutti e in particolare a Volontari dei Circoli dei Narratori dello SBU di Bergamo

14 dicembre 2019 – Istituto Comprensivo Gabriele Camozzi –Bergamo

L’ARTE – conduzione di Silvio Boselli
Rivolto a tutti e in particolare a Docenti ed Educatori della Scuola di base

12 gennaio 2020  Centro Famiglia Rita Gay – Bergamo

IL GIOCO E IL GIOCATTOLO –  conduzione di Roberto Papetti
Rivolto a tutti e in particolare a Genitori, Educatori e Docenti della Scuola di base

Domenica 7 dicembre 2019 – Biblioteca Betty Ambiveri Bergamo

IL POTERE RELAZIONALE DELLE COSE

Incontri con il cosario dell'intercultura

CEM promuove la mondialità quale idea di un’unica famiglia umana